I dissalatori e la pioggia fastidiosa

I dissalatori e la pioggia fastidiosa

Stanotte ho sognato Jon.

Il mio Maestro, la persona che mi ha insegnato che non basta solo amare il nostro pianeta ma che bisogna comunicare agli altri questo amore e che c’è una maniera per farlo.

Ci trovavamo seduti l’uno accanto all’altro su un pulman. Ridevamo sereni. Poi io gli ho detto che avevo fatto un sogno (mio figlio dice che quando si sogna di sognare allora si è morti…e forse ha ragione perché effettivamente un po’ dentro mi sento così). Continue reading “I dissalatori e la pioggia fastidiosa”

Annunci

Compianto per i cinque sensi

Compianto per i cinque sensi

Con che voce ci parlerà l’Universo?

Con che voce ci parlerà l’Universo se staremo chiusi nelle nostre case? Se il vento è divenuto per noi un suono molesto, se il rombo del mare ci infastidisce, se profondiamo ogni sforzo affinché le nostre case divengano luoghi silenziosi nei quali non arrivi più il canto, con che voce ci parlerà l’Universo?

Con che luce ci illuminerà l’Universo? Continue reading “Compianto per i cinque sensi”

Sortes apostolarum

Sortes apostolarum

Prendevano le sacre scritture e le aprivano a caso. Dove si fermava il dito cominciavano a leggere, certi che la Divinità avrebbe parlato loro per come essi avevano bisogno che facesse.

Chissà se erano coscienti di stare riperpetuando una forma di divinazione antica, se sapevano che ancora una volta stavano sincretizando un rito la cui origine si perdeva nella notte dei tempi. Continue reading “Sortes apostolarum”

Oblio olfattivo

Oblio olfattivo

E ogni volta mi sorprende.

Avete presente quelle situazioni in cui vi augurate un’amnesia parziale per potere rileggere quel bellissimo libro che “purtroppo” avete già letto, o per potere rivedere quel film che “purtroppo” avete già visto?

Bene, io godo di una specie di amnesia olfattiva. Non per tutto però, solo per gli odori fuori scala. Continue reading “Oblio olfattivo”

Due bolle e uno spicchio

Due bolle e uno spicchio

Le due bioregioni che quotidianamente abito sono come due bolle. Due bolle che condividono uno spicchio, che hanno uno spazio in comune.

E’ lo spazio compreso fra le due gallerie che mettono le due bioregioni in collegamento.

E’, di suo, una specie di microbioregione, un canalone calcareo che dai monti che individuano il confine fra le due bioregioni, scende fino al mare. Continue reading “Due bolle e uno spicchio”