Le due opzioni

Le due opzioni

A Maria Concetta e Roberto nel venticinquesimo anniversario delle loro nozze.

Ieri sera il mio amico Vincenzo ha sottoposto me e un manipolo di quegli sventurati che lo seguono da quasi 45 anni ad una di quelle sue anteprime cinefilosofiche che sanno sempre di strane sperimentazioni mediche non autorizzate. Le cose infatti funzionano più o meno sempre nella stessa maniera: lui ci inocula, attraverso le scene di un film e le sue parole, il virus (inattivato?) di un dubbio e ognuno di noi reagisce all’infezione come può. Io generalmente ho una reazione ritardata. Continua a leggere “Le due opzioni”

La Scrivia

La Scrivia

Avevo deciso di intitolare questo post “La Scrivia” ancora prima di sapere che è proprio così che il fiume si chiama. Non intendo il nome ma l’articolo femminile che lo precede.

Perché “La Scrivia”? Perché un torrente, un fiume si dovrebbe chiamare al femminile? Non lo so, magari domani qualcuno me lo spiegherà. Valga per altro la coincidenza, il resto è commento.

Io so solo perché avrei intitolato il mio post così e adesso ve lo spiego. Continua a leggere “La Scrivia”

Terra…Terra Reloaded

Terra…Terra Reloaded

Allora non sono l’unico pazzo che lo pensa. Adesso che ci ha lasciati voglio citarlo in maniera un po’ autoreferenziale certo come sono che il paragone fra le sue e le mie parole risulti certamente molto forzato.

Stephen Hawking allo Starmus festival di Trondheim, in Norvegia – giugno 2017.

“Sono convinto che per l’uomo sia arrivato il momento di lasciare la Terra”. Continua a leggere “Terra…Terra Reloaded”