Un segreto

Questa immagine è il paradigma del mio giardino. Ma è anche una specie di rebus. In essa è contenuto un segreto, la risposta alla domanda: cosa rende così rigoglioso il mio giardino?
C’è qualcuno che si vuole cimentare? Anche appassionati di botanica alle prime armi.

IMG_0002

Le due opzioni

Le due opzioni

A Maria Concetta e Roberto nel venticinquesimo anniversario delle loro nozze.

Ieri sera il mio amico Vincenzo ha sottoposto me e un manipolo di quegli sventurati che lo seguono da quasi 45 anni ad una di quelle sue anteprime cinefilosofiche che sanno sempre di strane sperimentazioni mediche non autorizzate. Le cose infatti funzionano più o meno sempre nella stessa maniera: lui ci inocula, attraverso le scene di un film e le sue parole, il virus (inattivato?) di un dubbio e ognuno di noi reagisce all’infezione come può. Io generalmente ho una reazione ritardata. Continua a leggere “Le due opzioni”

Dove non arriva l’aritmetica

Dove non arriva l’aritmetica

Sabato romantico da solo con il Piccolo. Può accadere di tutto…lo so. Siamo a tavola. Lui, senza sollevare lo sguardo dal piatto: “Papà lo sai che 5 ore è meno della metà di un giorno?”. Di sicuro in prima elementare alle frazioni non ci sono ancora arrivati. So che si tratta di un’elaborazione sua. Continua: “5 ore però sono più di un quarto di una giornata”. A questo punto sono proprio sorpreso e tento quella che considero “la prova del 9” per capire se veramente conosce le frazioni: “e sono più o meno di un terzo?”. Questa volta mi guarda vagamente interrogativo e mi dice: “Papà intendi dire un Terzo Incomodo”. Dove non arriva l’aritmetica ecco arrivare l’taliano. Ci rinuncio.

Quantificare l’inquantificabile

Quantificare l’inquantificabile

Nel giorno della tua scomparsa ripropongo una delle tante riflessioni che il leggerti ha fatto nascere in me. Il tuo pensiero, nel suo rinnovarsi quotidiano, mi mancherà.

adoraincertablog

Da giorni sono impegnato in una riflessione. Alcune notizie di stampa l’hanno sollecitata. Per provare a dare sostanza al mio pensiero ho dovuto recuperare lettura fatte più di 25 anni fa e che hanno lasciato in me un segno profondo in un tempo in cui credevamo di essere ad una nuova svolta della storia di questo paese (faccio riferimento ai giorni de “La Pantera“).

Provo adesso a dare ordine a queste idee nella speranza di riuscire a sintetizzarle all’interno di un pensiero unico.

View original post 1.778 altre parole