In piena facoltà Egregio Presidente

In piena facoltà Egregio Presidente

In piena facoltà

Egregio Presidente

le scrivo la presente

che spero leggerà.

Comincia così la bellissima canzone di Boris Vian che quasi tutti ricorderanno nella versione di Ivano Fossati.

Comincio così oggi questo post per il Presidente che verrà, che fra qualche ora emergerà dal profondo delle urne e si appresterà a governare nei prossimi 5 anni l’ingovernabile Sicilia. Continue reading “In piena facoltà Egregio Presidente”

Annunci

A giudizio

A giudizio

La zona grigia e il lager ritornano in questi giorni nei miei pensieri.

Perché il rischio non è che esso, il lager, possa replicarsi in futuro, ma che sia già qui senza che ce ne accorgiamo.

Perché l’orrore collettivo non è frutto di innumerevoli orrori personali, ma piuttosto la somma di infinite piccole miserie, di tanti egoismi sdruccioli, di schiere di uomini operosi che fanno il proprio dovere senza farsi troppe domande.

Per questo ecco una delle poesie meno conosciute di Primo Levi. In apparenza la più normale, in realtà la più atroce. Continue reading “A giudizio”