L’albero caduto

L’albero caduto

C’è una parola che in questi giorni mi gira per la testa. Questa parola è “abominazione”. E’ una parola grossa, rievoca suggestioni bibliche, di quelle cose che si dicono quando si viene meno a qualcuno di quei precetti talmudici tipo: “non cuocere l’agnello nel latte della madre”.

Decisamente non associabile al pensiero che in questi giorni gira nella mia testa in prossimità di questa parola. Ma se le due cose non sono associabili allora perché girano assieme? Continue reading “L’albero caduto”

Annunci

Un succo di frutta e un calcio in culo

Un succo di frutta e un calcio in culo

Nel 1939 quando, almeno formalmente, sembra ancora possibile che gli ebrei lascino il suolo tedesco, una coppia di ebrei americani, Gilbert ed Eleanor Kraus, decide di darsi da fare per provare a portare negli Stati Uniti un certo numero di bambini.

La Signora Kraus, dopo una fase di scetticismo e preoccupazione, affianca con grande fervore il marito e comincia a raccogliere i fondi necessari per la realizzazione di un’impresa così complessa e costosa, all’interno della comunità progressista e benestante alla quale appartiene.

Resta per me memorabile la risposta che riceve da un’amica, dalla quale lei si aspetterebbe un grande aiuto: “Cara Eleanor ti stai intestando una causa bellissima, sappi però che quelli che porterai in America per adesso sono bambini deliziosi ma fra qualche anno diventeranno fastidiosi adulti ebrei e tedeschi”. Continue reading “Un succo di frutta e un calcio in culo”

Di vasi di compensazione e valvole di sfogo

Di vasi di compensazione e valvole di sfogo

Fra le scelte ecologiche che hanno orientato la dotazione della nostra casa c’è anche quella di una enorme termocaldaia a pellet che troneggia sotto una delle finsetre della nostra bibliocucina.

Mi rendo conto che non tutti sono edotti su argomenti che hanno a che fare con la “termoidraulica sostenibile” e quindi a loro beneficio voglio precisare che una termocaldaia a pellet è a tutti gli effetti una caldaia come quelle a gas che molti hanno oggi nelle proprie case, solo che invece che funzionare con il gas svolge il proprio compito grazie al pellet. Continue reading “Di vasi di compensazione e valvole di sfogo”

Intervalli africani

Intervalli africani

Mi piacciono le coppie di parole o di frasi che definiscono uno spazio. Lo ho già scritto in un mio post di qualche tempo fa.

Oggi torno sull’argomento perché credo che ci siano culture e quindi lingue che riescono a enfatizzare meglio di altre questi intervalli, questi spazi indefiniti che attraverso le parole riescono comunque ad essere contenuti. Continue reading “Intervalli africani”

Meglio una gallina oggi

Meglio una gallina oggi

Sembra che si sviluppi presto, soprattutto nella nostra epoca, una relazione consapevole con il denaro.

Sembra che uno dei compiti del genitore sia quello di provare a far si che i propri figli instaurino un rapporto equilibrato con il denaro e che ciò faccia parte del corredo di cose utili che si ritroveranno quando saranno adulti.

Con il Grande ci abbiamo provato, ma senza successo. Immagino che come sempre il problema stia prima di tutto nei genitori. Poco interessati alla materia come siamo abbiamo “prodotto” un figlio assolutamente distratto rispetto alla questione economica. Continue reading “Meglio una gallina oggi”