Cesso, sesso e decesso

Cesso, sesso e decesso

In questo tempo di migrazioni (ce n’è mai stato uno che non lo fosse?) i confini si fanno labili e tante sono le incertezze che ci conducono in una terra di nessuno (magari ce ne fosse una!) nella quale arriviamo a chiederci: ma io chi sono?

Gira in rete una vignetta di Mauro Biani sullo Ius soli che mi piace molto (le sue vignette mi piacciono quasi tutte) e che apre questo post.

“Se tu sei come me io poi chi sono?” Continue reading “Cesso, sesso e decesso”

Annunci

La gioiosa macchina da guerra

La gioiosa macchina da guerra

Mi scuso subito con i lettori non siciliani per questo post che in qualche modo ha a che fare con le imminenti elezioni regionali dell’isola in cui vivo.

Se d’altra parte è vero che gli esperiemnti politici siciliani sono da sempre cartina tornasole di ciò che poi accadrà nel paese forse impiegare un po’ di tempo per tentare di capire cosa sta succedendo sul triangolone può risultare se non utile almeno interessante. Continue reading “La gioiosa macchina da guerra”

Risorse da Marte

Risorse da Marte

Per l’emergenza connessa al passaggio del Ciclone Irma il Presidente Trump stanzia “ben” 7 miliardi di dollari.

Peccato che una di quelle agenzie che lavorano per le assicurazioni, e non per le associazioni ambientaliste, in un rapporto del 2015, prefigura per la sola Tampa Bay (praticamente un quartiere di Miami Beach) danni per 170 miliardi di euro nel caso si verifichi un evento simile a quello che si sta verificando in queste ore.

Tutti i media però ci rassicurano. Il sistema assicurativo americano è molto più solido di prima e sarà capace di sopportare il colpo. Continue reading “Risorse da Marte”

Indovina indovinello

Indovina indovinello

Una volta scoprii un “segreto” e poi me ne sono dimenticato.

Ieri me ne sono ricordato nuovamente.

Non è una cosa che ho letto da qualche parte, non me lo ha rivelato nessuno.

Io lo ho scoperto in una canzone di Francesco De Gregori. Ho scoperto un segreto che ci ha messo dentro proprio lui.

E chissà quanti altri se ne sono accorti. Continue reading “Indovina indovinello”

La zona grigia

La zona grigia

E’ passato qualche giorno dalla Marcia dello Zingaro. Più volte ho provato a scrivere questo post e solo adesso ci riesco.

Eravamo tanti? I giornali parlano di 2000/3000 persone.

A me sembravamo tanti. Forse perché speravo che lo fossimo. Forse perché fra quelle persone c’erano tanti miei amici.

A me sembrava che fossimo tanti, ed era bello il pomeriggio che degradava nella sera, bella l’aria che cominciava a soffiare dal mare.

Ci sono stati poi discorsi. E mi sembra giusto. Continue reading “La zona grigia”

Odori famigliari

Odori famigliari

Per tanto tempo sono stato convinto che i nostri sensi funzionassero come delle finestre aperte sul mondo.

Grandi buchi aperti sulla superfice della nostra interfaccia con l’universo attraverso i quali ricevere sollecitazioni, impulsi, stimoli.

Poi è venuto Steve Van Matre e l’Educazione alla Terra, e dopo ancora David Le Breton con la sua antropologia dei sensi e mi hanno spiegato, convincendomi, che i nostri sensi purtroppo (e a volte per fortuna) non sono affatto dei canali aperti che ci mettono in connessione con il grande oceano galattico, sono piuttosto delle finestre ma delle finestre con tanto di vetri che si comportano da veri e propri filtri. Continue reading “Odori famigliari”