Scorro una ad una le 100 foto che per la Reuters sintetizzano meglio i fatti di quest’anno che sta finendo. Colpisce naturalmente più di ogni altra cosa il contrasto prodotto da questo alternarsi (apparentemente) disordinato di immagini. La sensazione che ne deriva immediatamente  è connessa con l’affannarsi scomposto dell’essere umano fra cose insignificanti e immani tragedie (prodotte a volte da cose insignificanti), fra il riso e il pianto, la gioia e il dolore, il gioco e la guerra. Se si analizza la sequenza con più attenzione ci si rende conto però di come la maggior parte delle immagini ha a che fare con il dolore piuttosto che con le gioia. E anche quelle “leggere” riguardano più il divertimento (se non l’assoluta vanità) che veri momenti felici.

Forse lo strumento fotografico è tarato per cogliere meglio il dolore? Forse è questo ciò che fotografi e reporter cercano di più? Forse è questo che la gente vuole soprattutto vedere? O piuttosto, nuovamente, la pace, la gioia, la serenità non si adattano alla narrazione (neanche per immagini) mentre la guerra, la sofferenza, il dolore hanno una loro “epica consolidata”, una “grammatica” che ben si adatta a qualunque tipo di narrazione?

Ho cercato fra le 100 immagini quella che maggiormente mi ispirasse un senso di pace. Ne ho trovata una fra tutte che mi ha colpito. Purtroppo anche lei non sfugge alla regola: è sempre “pace” dopo la “guerra”, è sempre “tregua”. Ma c’è la pioggia, e un ponte, un padre e una figlia (la didascalia dice che si tratta di profughi siriani all’arrivo in Macedonia), un bacio e questo per oggi mi basta.

L’immagine mi ha creato immediatamente un corto circuito e una canzone di Claudio Baglioni (che io ammiro e considero uno dei più grandi poeti e cantautori italiani…storca il muso chi vuole!) mi è venuta in mente: si intitola “Di la dal ponte” e secondo me vale la pena ascoltarla.

 

Annunci

2 pensieri su “Di la dal ponte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...