Magda, il side car e il piano personale

Magda, il side car e il piano personale

La voce di Stefania arriva a mala pena dall’altoparlante del cellulare che abbiamo messo al centro del cerchio di soci di Tulime riuniti per il primo direttivo autunnale. Ma nonostante la difficoltà della comunicazione cogliamo, con la forza che i messaggi di Srefania spesso hanno, il senso di quello che ci vuole dire.

Continua a leggere “Magda, il side car e il piano personale”

Mwalimu Barnabas Chavala

Mwalimu Barnabas Chavala

“E’ difficile da credere ma il disegno di Dio è diverso da quello dell’uomo”.
Ho conosciuto Barnabas Chavala quasi 20 anni fa. Allora lui era il Direttore dell’unica scuola primaria di Pomerini e io il Presidente di una giovane ed energetica Tulime. Mi dissero che c’era questo direttore che ci voleva incontrare. Continua a leggere “Mwalimu Barnabas Chavala”

In viaggio con Tulime

In viaggio con Tulime

Ed ecco il viaggio consapevole promosso dalla mia associazione in Tanzania per le prossime vacanze natalizie.

“Di certo hai anche tu quell’amico che ha già iniziato a chiedere che si fa a capodanno e forse la pressione del pranzo di Natale con parenti fino alla terza generazione ha iniziato a farsi sentire. Sogni di scappare lontano, passeggiare su spiagge candide, rilassarti in luoghi incontaminati e ricomparire a feste finite ma la prospettiva di un villaggio vacanze ti dà i brividi? Continua a leggere “In viaggio con Tulime”

Un catino di stelle

Un catino di stelle

Nella dedica fatta per la sua raccolta di poesie “Carme presunto ed altre poesie“, Jorge Luis Borges scrive:

A chi dovesse leggere

Se le pagine di questo libro ammettono qualche verso felice , voglia perdonarmi il lettore la sgarberia di averlo usurpato io, anticipatamente. Le nostre quisquilie differiscono poco; ordinaria e fortuita è la circostanza  che tu sia il lettore di questi versi, e che io ne sia l’estensore.

Borges con queste parole sembra volere sminuire le sue capacità di poeta, ma in realtà finisce per proporci un concetto chiaro ed universale: la materia della poesia è la vita, e alla fine le vite di ognuno di noi, fuori dalla nostra sensazione di essere il centro dell’universo, sono tutte molto simili fra di loro (quisquilie) e solo il caso decide chi le racconterà prima con versi migliori. Continua a leggere “Un catino di stelle”

Ultimo sguardo su Casa Tulime

Ultimo sguardo su Casa Tulime

Vorrei chiedere a Giuseppe e Giulia, che l’hanno scattata nei giorni scorsi, durante il loro viaggio in Tanzania, che foto è questa. Intendo dire, lo so che foto è. So che quella che si vede in fondo al campo di mais è Casa Tulime, come potrei non riconoscerla? Riconosco la cisterna, la finestra del bagno e quelle della stanza dove dormo quando sono li. Quella è casa Tulime, lo so. Lo sa la mia mente e il mio cuore.

Ma quello che vorrei sapere è se è stata scattata arrivando a Casa Tulime o andando via da essa. Continua a leggere “Ultimo sguardo su Casa Tulime”