Bambini, alberi e ghiandaie

Bambini, alberi e ghiandaie

Al fuoco non succede nulla.

Non state a raccontarmi di cenere, di rinascita, di arabe fenici che non frequentano questi cieli, attraversati soltanto dai grandi uccelli di metallo.

Al fuoco non succede nulla.

Tornerà ancora la pioggia a bagnare la terra stanca.

Allora Signore se morire dobbiamo che sia di pioggia e non di fuoco. Continua a leggere “Bambini, alberi e ghiandaie”

Elevo un canto e una preghiera

Elevo un canto e una preghiera

Signore a te elevo un canto ed una preghiera.

Un canto perché a voce spiegata voglio cantare la magnificienza della quale mi circondi, una preghiera perché come sempre ho qualche cosa da chiederti.

Canto un percorso, l’attraversamento di un luogo dell’anima. Continua a leggere “Elevo un canto e una preghiera”

Preghiera per il figlio

Preghiera per il figlio

Deve essere cominciato già stanotte. O forse ieri, mentre ballavamo, e mi attorcigliavo in improbabili passi di danza con questo mio ragazzo che fino a poco fa era ancora un bambino.

Un po’ di zucchero deve averlo aggiunto la marmellata di fichi che ho mangiato a colazione, poi ha cominciato a crescere da solo. C’era lievito e non importava da dove veniva. Continua a leggere “Preghiera per il figlio”

Preghiera dei sei sensi

Preghiera dei sei sensi

Signore Padre Amato,

siccome si sta facendo tardi e già l’aria è pervasa dell’odore antico dei sarmenti bruciati, avrei per te alcune richieste.

Non tenterò di avanzare pretese impossibili. Non proverò a scroccarti un solo secondo in più di tutti quelli che hai già previsto per me. Niente proposte inaccettabili circa l’attribuzione di ulteriori risorse che io non mi sia meritato o non abbia contribuito seriamente a produrre.

Solo sei cose ti chiedo (solo!). Continua a leggere “Preghiera dei sei sensi”