A questo ponte

A questo ponte

A questo ponte,

a questa fonte,

ho ridotto il mio orizzonte.

Non so se per vecchiaia,

per stanchezza o per dolore.

Nella ghiaia sottile del greto

adesso immergo i piedi

e nella brezza

che carezza i pioppi tremuli,

pioppo io stesso, tremo.

In quest’angolo di terra,

che è tregua alla guerra

di piene e tempesta,

lasciatemi poggiare il corpo,

le gambe, la testa,

lasciate che lo sguardo

non aneli ad altro

che non siano il tramonto

o le stelle,

al vento la mia pelle.

Questo tempo è il mio tempo

Questo tempo è il mio tempo

E’ questo tempo il mio tempo. Non un altro, questo.

Quella finestra che si è aperta tanti anni fa non si è ancora chiusa e questo è il mio tempo.

Non è una finestra sulla storia ma è la mia storia e un’altra non è possibile, perciò questo tempo è il mio tempo. Continua a leggere “Questo tempo è il mio tempo”

Sorgente, Primavera, Molla

Sorgente, Primavera, Molla

Stiamo bevendo il succo della nostra terra. Lo stiamo facendo letteralmente. Andiamo in giro, durante le nostre escursioni, con un paio di cassette piene di bottiglie nella nostra automobile e ad ogni sorgente le riempiamo per poi portarle a casa.

Ogni luogo ha una storia: il bosco cambia a secondo della quota, diverse sono le rocce nei vari luoghi della mia isola, animali diversi abitano ambienti diversi.

Poi c’è l’acqua che quando cade dal cielo è tutta uguale. Una coltre, una bolla, una lente di meravigliosa acqua distillata che piove generosamente e democraticamente su tutta l’isola. Continua a leggere “Sorgente, Primavera, Molla”