Camminare 2.0

Camminare 2.0

Negli anni ’90 i miei amici Salvo e Anna mi regalarono il libro di David Le BretonIl Mondo a Piedi“. E’ un libro al quale sono molto affezionato perché ha dato una struttura antropologica, sociologica e filosofica al mio amore per l’escursionismo e perché mi ha fatto scoprire i libri di Le Breton che in tanto altri campi sono stati per me fonte di ispirazione e illuminazione.

In questi giorni sono venuto in possesso di una delle sue ultime opere, pubblicata in Italia nel 2015, dal titolo “Camminare – elogio dei sentieri e della lentezza” che si pone in continuità con l’opera citata in apertura a questo post. E’ anche questo un libro molto bello che mi ha fornito tanti spunti di riflessione, buoni per questo tempo in cui mi accingo a ricominciare a camminare “seriamente”. Continua a leggere “Camminare 2.0”

Camminare…

Camminare…

Ad un certo punto arriva il momento in cui uno prova a “riunirsi con se stesso” e a chiedersi: “ma in questa vita quali sono le cose che mi sono veramente piaciute?“. A me è piaciuto tantissimo camminare. L’ho fatto in diversi posti del mondo, in molti degli ambienti di questo nostro pianeta ed ogni volta è stata una grande gioia. Prepararsi all’escursione, fare lo zaino, affrontare la prima salita, procedere sotto la canicola o la pioggia, arrivare alla meta, predisporre in bivacco, lavarsi in un torrente di montagna, preparare la cena. Sono tutte attività che hanno senso, che danno senso al “camminare” e che rendono il viandante partecipe di una dimensione altra da quella della casa (ovunque la sua casa si trovi). Continua a leggere “Camminare…”