I conti con le parole

La primavera che si prepara

e non si aspetta,

la via retta che è sequenza

di interminabili tornanti,

diamanti caduti dal cielo

a ricondurci al quotidiano miracolo.

E l’oracolo del tempo

sull’inespugnabile cima

che poi però arrivi

e da lì si vede il mondo.

Su questo sfondo è

un vincolo e un’opportunità:

a fare i conti con le parole

ci persuade la rima.