Un racconto

Quando, nel tempo che viene,

giungerai a casa mia

non voglio che porti vino

e nemmeno sale o farina.

Ti accoglierò

in giardino, d’estate,

d’inverno in cucina.

Innalzeremo assieme

all’universo un canto.

Lo sconto pretenderemo

dalla divinità distratta.

In unico cerchio

siederemo con i bambini

e a te chiederò,

in dono, un racconto.