Sortes apostolarum

Sortes apostolarum

Prendevano le sacre scritture e le aprivano a caso. Dove si fermava il dito cominciavano a leggere, certi che la Divinità avrebbe parlato loro per come essi avevano bisogno che facesse.

Chissà se erano coscienti di stare riperpetuando una forma di divinazione antica, se sapevano che ancora una volta stavano sincretizando un rito la cui origine si perdeva nella notte dei tempi. Continua a leggere “Sortes apostolarum”

Come gli Amorrei

Come gli Amorrei

Allora, quando il Signore mise gli Amorrei nelle mani degli Israeliti, Giosuè disse al Signore sotto gli occhi di Israele: «Sole, fèrmati in Gàbaon e tu, luna, sulla valle di Aialon». Si fermò il sole e la luna rimase immobile finché il popolo non si vendicò dei nemici. Non è forse scritto nel libro del Giusto: “Stette fermo il sole in mezzo al cielo e non si affrettò a calare quasi un giorno intero. Non ci fu giorno come quello, né prima né dopo, perché aveva ascoltato il Signore la voce d’un uomo, perché il Signore combatteva per Israele”?

(Gs, 10:12-14)

Ho già scritto in questo blog che sono un contadino impaziente. Incapace di attendere il tempo del raccolto finisco per nutrirmi di germogli. Questo è vero per tante cose e certe volte, temo, anche per quanto riguarda l’educazione dei miei figli. Continua a leggere “Come gli Amorrei”