Non ho fretta di andare

Non ho fretta di andare

Non ho fretta di andare,

mi preme, semmai, restare con voi

il più a lungo possibile.

Per un poco sul richiamo del sentiero

prevarranno gli agi della casa

e il privilegio della compagnia.

Vi sarò grato se vorrete offrirmi un pasto

e voi sapete che soprattutto prediligo

il pane, la frutta e l’acqua.

Vi sarò grato se vorrete darmi

la possibilità di un bagno

ovunque raccoglierete acqua sufficiente per immergermi.

Vi sarò grato se, per una notte,

vorrete destinarmi un giaciglio sul quale stendermi

per il tempo breve di un sogno, di una preghiera e di un verso.

Al buio e in silenzio

Al buio e in silenzio

Io e Zaccheo siamo anime gemelle. Ero convinto che questa considerazione (che ho preso in prestito dal libro “Io sono Malala”) dovesse fare piacere un po’ a tutti e invece ho la sensazione che non piaccia troppo ne a lui ne a sua madre. Continua a leggere “Al buio e in silenzio”