Cantico

Cantico

Benedite, opere tutte del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
Benedite, angeli del Signore, il Signore,
    benedite, cieli, il Signore.

Benedite, acque tutte, che siete sopra i cieli,
        il Signore,
    benedite, potenze tutte del Signore, il Signore.
Benedite, sole e luna, il Signore,
    benedite, stelle del cielo, il Signore.

Benedite, piogge e rugiade, il Signore,
    benedite, o venti tutti, il Signore.
Benedite, fuoco e calore, il Signore,
    benedite, freddo e caldo, il Signore.

Benedite, rugiada e brina, il Signore,
    benedite, gelo e freddo, il Signore.
Benedite, ghiacci e nevi, il Signore,
    benedite, notti e giorni, il Signore,

Benedite, luce e tenebre, il Signore,
    benedite, folgori e nubi, il Signore.
Benedica la terra il Signore,
    lo lodi e lo esalti nei secoli.

Benedite, monti e colline, il Signore,
    benedite, creature tutte che germinate sulla terra,
        il Signore.
Benedite, sorgenti, il Signore,
    benedite, mari e fiumi, il Signore,

Benedite, mostri marini
        e quanto si muove nell’acqua, il Signore,
    benedite, uccelli tutti dell’aria, il Signore.
Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici,
        il Signore,
    benedite, figli dell’uomo, il Signore.

Benedica Israele il Signore,
    lo lodi e lo esalti nei secoli.
Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore,
    benedite, o servi del Signore, il Signore.

Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore,
    benedite, pii e umili di cuore, il Signore.
Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

Benediciamo il Padre e il Figlio
        con lo Spirito Santo,
    lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.
Benedetto sei tu Signore, nel firmamento del cielo,
    degno di lode e di gloria nei secoli.

Sortes apostolarum

Sortes apostolarum

Prendevano le sacre scritture e le aprivano a caso. Dove si fermava il dito cominciavano a leggere, certi che la Divinità avrebbe parlato loro per come essi avevano bisogno che facesse.

Chissà se erano coscienti di stare riperpetuando una forma di divinazione antica, se sapevano che ancora una volta stavano sincretizando un rito la cui origine si perdeva nella notte dei tempi. Continua a leggere “Sortes apostolarum”