Alla pioggia

Io ti aspetto sveglio
da una stagione
e da un’eternità.
La tua canzone
sempre mi sorprende
ché nel frattempo
ne ho smarrito
il ritmo e la melodia
e l’ho fatto apposta
per la gioia
di ritrovarti nuova,
di rivederti ancora.
Per la sorpresa
di una carezza liquida
che ogni volta dimentico
per poter ripetere a me stesso:
“ti ho aspettato tanto”,
per poterti dire di nuovo:
“io non ricordavo
tu fossi così bella”.

Pubblicità

Un pensiero su “Alla pioggia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...