Un non pensiero

Donami un non pensiero

quando l’acqua della doccia

o quella della cascata

colpirà la mia testa e le mie spalle.

Mandami un non pensiero

al confine sul quale troppo indugio

prima di decidermi

ad abitare il paese del sonno.

L’ultimo non pensiero ti chiedo

per questa foglia di glicine gialla

che dopo breve volo

adesso poggia sulla mia scarpa.

Perché un pensiero primaverile

più non so sperare,

perché un pensiero primaverile

più non appartiene a questo tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...