Restare

Restare,

sempre in attesa del ritorno,

ma restare.

Il mare come contorno,

un sentiero

da perdere, a volte,

e da ritrovare.

Un posto per la tenda,

un costo per la giornata,

un prezzo per la sera.

E una chiamata

a casa ogni tanto

carica di nostalgia.

Una sorgente imprevista,

una poiana ubriaca d’aria,

la vista che si apre su un prato,

Un’anomalia nel colore del cielo,

Il fiato che torna,

Il battito che si placa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...