Niente di speciale

Niente di speciale:
una cambiale firmata al futuro,
il muro dei gechi e delle falene,
le pene del giorno che si spengono
in un abbraccio plurale.

Niente di speciale:
l’opale della luna che sospende la notte,
rotte inattese che il cuore percorre
e forre, profonde come sogni,
dove ogni incertezza risulta fatale.

Niente di speciale:
il manuale d’uso di una vita intera
che per mera sciatteria un fattorino distratto
all’atto della consegna
mi diede in stesura parziale.

Niente di speciale:
l’essenziale scambiato per una rima,
una cima dalla quale mi pare
di scorgere il tuo viso,
un momento, una parola, un sorriso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...