Ma voi le conoscete

le regole del nostro pianeta?

Almeno quelle dell’angolo in cui vivete?

Come dissetare la sete,

come sfamare la fame?

E le lame di luce che al tramonto

intrecciano il cielo col mare,

le avete viste mai?

Siete mai stati sul confine dello scirocco

dove di colpo si rompe il suo dominio

e di carminio e porpora

si tinge la sera

e il maestrale vince finalmente?

Siete stati una notte intera

dove si sente il fiume

che sembra il respiro della terra?

E mi sapete parlare degli odori,

di quei cento gradi a circondare lo zero

che nulla hanno a che fare con i condizionatori,

delle verità incise

sulla remigante della ghiandaia,

del gioco della gravità

che di acqua ricolma le nuvole,

che di acqua ricopre la ghiaia

lì dove la sorgente compare.

Smettette di comprare,

per favore smettete.

Smettete di navigare mari

che non siano quello,

che come coltre azzurra,

avvolge il pianeta.

Fino a che c’è tempo

vostra sola meta sia

accettare l’invito,

vostra unica azione sia,

innanzi al roveto ardente,

ricevere con devozione

le tavole ove sono scolpite

le regole di quest’angolo di universo.

2 pensieri su “Le regole

  1. Credo di conosecre molto di ciò che mi circonda…le nuvole quando portano acqua, la luna quando promette sereno, gli alberi stanchi, gli animali sofferenti…ma è bello anche lasciare il mistero.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...