Questa poesia, come tutto in questo blog e nella mia vita, è dedicata ai miei Piccoli con i quali ieri abbiamo guardato, immersi nel bosco, nuvole formarsi nell’ultimo cielo di maggio.

All’ombra del perastro

Guardammo formarsi nuvole
allo zenith dei nostri cuori
e all’apogeo del nostro pensiero.
Nel cielo, come fiori,
d’improvviso sbocciavano
e da dove venissero non lo sapevamo
e, a dire il vero, nemmeno dove andassero.
Sembravano soffiate dalla  rocca,
sembravano inghiottite dall’astro.
E noi distesi, stretti stretti, all’ombra del perastro,
non ricordo perché, ridevamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...