Camminare nel vento
ed accorgersi intanto
dell’immane portento
di una luna d’argento

che in un solo momento
scioglie e vince un tormento
che durava da tanto
e mieteva il tuo canto.

Di indicibile stento
resta adesso soltanto
dentro il cuore un cemento,
nella sera un lamento.

Sbriciolato sgomento
lascia spazio all’intento
in un cuore redento
che si offre all’avvento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...