Gli inglesi, una volta tanto pià aderenti alla matrice latina di noi, la chiamano “magnifying glass”, il vetro che magnifica. Mi è sempre sembrato un nome meraviglioso così come meraviglioso mi è sempre sembrato l’oggetto in se. Un oggetto per vedere le cose più grandi di quanto non siano, capace di “magnificare” il sole e accendere, se è necessario, un fuoco. Con l’età ho cominciato ad apprezzarne anche altre virtù tese a “magnificare” ciò che la vista invece inesorabilmente riduce.

Nei giorni del mio cinquantasettesimo compleanno ho ricevuto dei regali bellissimi. Alcuni talmente intimi da non potere essere mostrati su questa vetrina. Ho ricevuto il più bello degli inviti a cena della mia vita quando il mio Grande mi ha detto “papà stasera vorrei che fossi mio ospite in panineria” e li siamo stati tutta la sera, dopo un bagno in un mare limpidissimo, io, il Piccolo e il Grande a fare infiniti indovinelli sul Signore degli Anelli.

Poi ieri pomeriggio ho ricevuto questo regalo, tanto tardivo quanto gradito, dalla mia “amata suocera”. Io lo so quanto questa definizione possa sembrare stridente ai più, ma chi mi conosce (e soprattutto chi la conosce) sa che la definizione è letterale e da quando la conosco io nutro nei confronti di questa persona una stima incrollabile e un genuino affetto filiale.

Potrei veramente oggi “magnificare” le sue doti di donna forte, coraggiosa, sempre grata anche nei momwnti difficili, dotata di uno spirito lucente che le permette di uscire apparentemente indenne da tutte le avversità. Ma anche quello è spazio intimo e inaccessibile che riservo a chi la conosce e come me non può fare a meno di apprezzarla.

Oggi mi basta concludere con le parole che Nanni Moretti fa dire a se stesso, protagonista di “La messa è finita”, durante l’omelia che chiude il film e che prelude alla sua partenza per terra di missione: “La mia vita è bella, perché sono stato molto amato. Io sono un uomo fortunato.”

Un pensiero su “Magnifying glass

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...