Cesare ci guarda da un angolo della cucina come quando ci deve dire qualche cosa di cui teme le conseguenze: “l’altro giorno ho fatto una cosa QUASI pericolosa”. Noi sappiamo bene che certi suoi “quasi” sono piccoli passi nel territorio per lui inesplorato della nostra disponibilità ad accettare un “tutto”.
“Cesare che cosa QUASI pericolosa hai fatto?”

“C’era un frutto e Zacco (chiama così suo fratello) mi ha detto che era nocivo e io allora stavo per leccarlo perché pensavo che nocivo volesse dire che sa di noci…però per fortuna Zacco mi ha detto che significa un’altra cosa”.
Con buona pace della sua maestra che pensa di lui che sia dotato di un vocabolario molto ampio e dei “Falsi Amici”.

Un pensiero su “False Friends

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...