Dormo con un occhio solo

per cogliere al volo

ogni tuo bisogno.

E’ il sogno che ti scuote?

Oppure è il brivido?

Livido è l’incarnato?

O è il riflesso delle luci di fuori?

 

Dormo con un occhio solo

ché è il ruolo ad imporre l’atto,

il patto siglato col mio sangue

e mai infranto,

il canto del genoma

che non comprendo ma intono.

 

Tu sei il dono dell’Universo

riverso in un incubo di calore

e a me questo dolore, questa pena,

tocca drenare come la luna

fa col mare sulla rena,

come la vena svuotata dal terrore.

 

Passano le ore e fuori dalle grate

l’alba annunciano gli stormi in volo

ed io, Piccolo mio,

per te dormo con un occhio solo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...