Lo so che considerato quale è l’argomento del giorno potrà sembrare strano…ma vi giuro che questa è veramente un’ode alla Phragmites australis…e non ad altro.

ODE ALLA CANNA
Un taglio traverso
a staccare il colletto
la mano col verso
la lama ad effetto.

La canna aretusa
sostiene il canneto
ed è ipotenusa
ciò che era cateto.

E tolte le foglie
che non servon a nulla
la corda raccoglie,
la spalla le culla.

Nell’alba che canta
passan lente le ore,
ciò che era una pianta
si trasforma in tutore.

2 pensieri su “Ode alla canna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...