Ai crocicchi dei sentieri di questa terra ostile,

circondata dalle case abusive e dall’insipienza della gente,

la natura innalza minuscoli santuari a se stessa.

Ed io, smarrito viandante, mi inginocchio e contemplo incredulo,

come chi trova dove non si aspettava che fosse

l’edicola votiva di una divinità amica,

la Serapis in ciuffi sparuti e amaranto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...