Prima di tutti il sole

che vuole così la divinità

o almeno l’universo

ché ci ha messo 12 miliardi di anni

a creare l’allineamento,

la fascia di vita,

e adesso pretende un riscontro,

un incontro fotonico

con colui che ha creato affinché guardi.

Subito dopo l’acqua

dentro e fuori di noi,

la benedizione liquida

che è guida di plasma e cellule

e libellule, pesci ed ogni vivente

accomuna sotto la stessa pioggia,

lungo lo stesso fiume,

dentro lo stesso mare.

Pensa dopo a respirare

ché troppo spesso dimentichi di farlo

e al tarlo dei pensieri

ieri e oggi sacrifichi l’alito,

il rito che al nuovo giorno

la tua anima gassosa conduce.

Tocca dunque la terra,

le tue radici immergi ancora

nella prima ora del mondo

e fecondo ritorna

nelle prime ore dell’alba.

Bacia infine con il cuore alle labbra

i bambini e la donna che ami,

e all’eternità concedi solo un pensiero fugace

mentre ti vesti nell’oscurità.

3 pensieri su “Ora prima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...