Pensieri stupidi di un padre fuori stagione.

Cosa vorrebbe essere un padre

I padri sono quelli che fare il padre gli scoccia.

Roccia dell’altrui vita?

Arbitro della partita?

No grazie.

Magari giocare con i bambini in un giorno di trentasei ore,

stringersi nel tepore del lettone,

dimenticando l’ufficio e la scuola.

Vola dei padri il tempo,

ed essere esempio e faticoso,

dire sempre le cose giuste perfino noioso,

ché i padri cose stupide vorrebbero dire.

Lenire le ferite, bloccare con lo sguardo,

del leopardo avere astuzia e passo

per scoprire dei figli i segreti

che i padri non vorrebbero sapere.

Sere di stanchi ritorni,

giorni senza tempo o energie per le coccole e i baci.

Taci ché io so cosa un padre vorrebbe essere:

egli vorrebbe essere ciò che alla fine sarà,

ché un padre in fondo in fondo

e ciò di più simile a un nonno

che esiste al mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...