Arrivano altre belle notizie. Un percorso si conclude e ne comincia un altro. Uno di quei percorsi nei quali l’acqua da “bisogno primario che uccide”, diventa quello che è: acqua di vita.

Un pozzo. Forse è questo quello al quale varrebbe la pena dedicare gran parte delle proprie energie.

“Questa settimana si celebrerà il World Water Day 2018, la giornata mondiale dell’acqua e per noi si è appena conclusa l’inaugurazione del pozzo realizzato a Kitowo da Tulime in partnership con Mawaki attraverso un finanziamento della Chiesa Valdese. Il progetto, avviato nel 2015, è terminato lo scorso dicembre con il potenziamento della rete idrica del villaggio, che ha permesso di incrementare il numero di punti acqua disponibili.

Nel 2016 io e Fulvio abbiamo avuto il privilegio di essere presenti nel momento esatto in cui la prima acqua limpida sgorgava dallo scavo e informavamo chi a distanza seguiva le vicissitudini del progetto con queste parole:

p2

Arriviamo nel pomeriggio sul luogo dello scavo ed è tutto tranquillo, il capo squadra sonnecchia sotto un albero, due operai seguono i lavori e gli altri, seduti a poca distanza, osservano un po’ annoiati e probabilmente stanchi.

Intorno allo scavo si è radunato un gruppetto di persone, abitanti di Kitowo, c’è una rappresentanza per ogni generazione, dai bambini agli anziani. Anche io e Fulvio ci uniamo al gruppo e ci disponiamo ad aspettare che succeda qualcosa.

L’altra volta non è andata bene, le persone lo sanno ma stavolta potrebbe essere diverso e allora attendono pazienti.

Uno dei tecnici, Simon, ci spiega che hanno trovato un po’ d’acqua e poi hanno incontrato una roccia, quest’informazione ci fa sentire più speranzosi. Passiamo un altro po’ di tempo scambiando chiacchiere con i presenti e scattando fotografie dei lavori.

E ad un certo punto succede. Uno zampillo, prima di fango, e poi l’acqua! Uno zampillo deciso, alto due metri. Era quello che stavamo aspettando ma rimaniamo sbalorditi lo stesso.

Fra gli spettatori iniziano ad allargarsi enormi sorrisi, ora sono sicuri, avranno l’acqua per davvero a Kitowo.

Noi, spettatori increduli, ci rendiamo conto che stiamo assistendo ad un evento cruciale per la comunità di Kitowo.

Un anziano alto si avvicina, ha tante rughe e parla bene l’inglese. E’ felice. Ci dice subito che sarà un grande cambiamento e noi diventiamo un po’ più consapevoli dell’importanza di questo momento. E’ emozionante. L’anziano felice va via, lo incontreremo ancora domani.

Andiamo via, felici anche noi, sentendoci privilegiati per essere stati lì, in mezzo alla gente, quando è arrivata l’acqua.

Camminando verso la macchina incontriamo l’anziano felice, sta tornando allo scavo con altre due persone, sorride ancora, vuole mostrare a tutti che l’acqua è arrivata a Kitowo finalmente.

p3

Con la stessa grande emozione di quel giorno Tulime questa mattina ha ceduto ufficialmente l’impianto alla comunità di Kitowo che lo gestirà autonomamente con il supporto di Mawaki.

Oltre a noi e ai rappresentanti di Mawaki erano presenti Mr. Ernest Kikoti il sindaco, l’onorevole Mrs. Asia Abdallah il prefetto del distretto di Kilolo, Mr. Pankras Kihanga consigliere provinciale e molti abitanti di Kitowo.

Il prefetto ha espresso ammirazione per la conclusione di un progetto così importante e ha spronato la comunità ad evere cura di quanto ricevuto, ma noi sappiamo che sarà così, infatti la popolazione in varie fasi è stata parte attiva senza la quale il progetto non avrebbe potuto realizzarsi; ad esempio durante gli scavi per la posa delle tubature. Mrs. Abdallah dopo aver visitato il sito in cui è stato scavato il pozzo ha raggiunto uno dei punti acqua poco lontani per assaggiare personalmente l’acqua e verificarne la purezza.

Dopo una rapida visita alla scuola primaria che ha beneficiato dell’arrivo dell’acqua ottenendo un punto di distribuzione ci siamo riuniti, alla presenza della popolazione di Kitowo per riassumere i passaggi che hanno portato alla realizzazione del progetto, permettere alle autorità di intervenire con le loro considerazioni e concludere l’evento con un pranzo tutti insieme.

Ancora una volta l’impegno di Tulime sul territorio, gomito a gomito con le comunità locali, viene riconosciuto, valorizzato e lodato dalla popolazione e dalle autorità. Ancora una volta torniamo a casa con la sensazione che Tulime sia rotella di un ingranaggio complesso che lentamente va verso il miglioramento delle condizioni di vita di una comunità intera, oggi si è trattato di un diritto essenziale, l’accesso all’acqua. Un report delle Nazioni Unite stima che oltre un miliardo e mezzo di persone nel mondo non ha accesso all’acqua potabile, nel nostro piccolo abbiamo fatto si che questa statistica possa migliorare un pò”.

p4

3 pensieri su “Il giorno dell’acqua

  1. E’ un’iniziativa degna di nota, che davvero fa qualcosa per chi ha bisogno. Anzi, forse una delle poche che viene portata a termine con la massima onestà di chi la promuive, e massimo rispetto per chi la sostiene…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...