Sento crescere un rabbia brutta, una rabbia non fertile, di quelle senza speranza, da fine del mondo.
E tutto sommato, io che mi ritengo uomo di pace, soffro soprattutto al pensiero che per me non sarà possibile nemmeno sedermi sulla sponda di un fiume a vedere passare i cadaveri di coloro che hanno allegramente devastato questo pianeta.

Perché non un fiume sarà rimasto.

Annunci

3 pensieri su “L’ultimo fiume

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...