Oggi c’erano tanti pezzettini.

Di sicuro tanti quanti erano i bambini oggi a scuola del Piccolo.

Tanti quanti i pezzettini in cui mi sentivo ridotto il cuore a vedere tanta tenerezza, e bellezza, e speranza.

Tanti per quanti sono i giorni che una maestra trascorre con i propri bambini, tanti per quante sono le ore, i minuti, i secondi che a volte devono sembrare infiniti, altri non abbastanza.

Tanti i pezzettini di storie rapresentati da quei genitori, tutti raccolti attorno a quello scenario magico, tutti a guardare diritto davanti a se perché li c’era il senso e nessuno avrebbe avuto il coraggio di guardare l’altro in viso, in quel momento.

Tanti i pezzettini di gioia, di stupore, di meraviglia, per ogni parola detta, per ogni strabiliante trovata scenografica, per i canti, per le risate.

E alla fine ognuno a raccoglierli questi pezzettini, a trasformarli in tessere di un mosaico che disegna una storia comunque, almeno nella parte che vede i nostri bambini trascorrere diverse ore al giorno sotto lo stretto tetto, nello stesso luogo, a condividere, sorrisi, carezze, cibo, servizi igienici, batteri.

E questo luogo si chiama scuola pubblica. E magari sarà impopolare, magari sarà ridicolo ma solo a dire “scuola pubblica” io mi commuovo, quasi quanto mi commuovo a dire “sanità pubblica”, e “aree protette”, e “beni comuni”, e “statuto dei lavoratori”.  Che anche questi sono tutti pezzettini, pezzettini che abbiamo faticosamente conquistato, pezzettini piccoli come gli articoli di una costituzione, come le conquiste di un sindacato, come pezzettini piccoli e brevi sono i giorni di vacanza di chi ha la fortuna di avere un lavoro e il privilegio di potersi concedere del tempo da trascorre con i propri cari.

I pezzettini che non dovremmo farci strappare, i pezzettini per i quali ancora oggi vale la pena combattere, i pezzettini per i quali è necessario trovare persone capaci di difenderli.

Non “eroi”, non “buoni”, non “santi”.

Magari “solo” tre Maestre. Tre donne, ognuna con la propria storia, che ieri pomeriggio alle 15,30 dell’8 giugno ho trovato ancora, circondate dai “propri” bambini, e impegnate ad incollare copertine, a preparare album, e persino un album speciale per coloro i quali l’anno prossimo saranno in prima elementare e lasceranno la loro classe.

Tre Maestre che hanno reso la vita dei miei bambini speciale (che ancora quello grande ricorda con strugente nostalgia il tempo trascorso con loro) e che quindi hanno arricchito anche la nostra di genitori e compagni di viaggio di questi nostri figli.

Tre Maestre straordinarie che fanno parte di quello strettissimo consesso di esseri umani che io stimo e venero sopra tutti gli altri e che appartengono appunto alla categoria dei Maestri con la M mamiuscola.

A loro, come potrei farlo con uno dei miei famigliari più prossimi, come potrei farlo con una persona nella quale ripongo una fiducia assoluta, come potrei farlo con me stesso, pongo nelle mani, ancora per un anno, la vita di mio figlio, i suoi sogni, il suo futuro, certo che loro saranno capaci di fargli capire di quanto il mondo abbia bisogno del pezzettino che egli rappresenta.

A Maestra Alessandra, Maestra Georgia, Maestra Lidia vanno infine le parole di Gary Snyder, quelle che compongono la mia preghiera pagana preferita, a ricambiare la preghiera laica che loro ci hanno insegnato e che ogni giorno Cesare pretende che noi la si reciti prima di cena:

Veneriamo i Tre Tesori (i Maestri, il Mondo Selvaggio e gli Amici) e ringraziamo per questo pasto, che viene dal lavoro di molte persone e dalla condivisione di altre forme di vita

 

Annunci

2 pensieri su “Pezzettino…Pezzettini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...