Giornate per i monti.

No, non giiornate per i monti, ché i monti sono solo una parte.

Giornate per il bambino con la febbre, giornate per la donna che ho accanto, giornate per il ragazzo da accompagnare a scuola.

Giornate per un poco di cibo, giornate per respirare, giornate per comunicare con la gente che mi circonda.

Giornate per fermarsi un attimo, giornate per procedere iin fretta, per sollevare un attimo lo sguardo dalla tastiera e guardare fuori.

Giornate per sentire qualcuno per telefono, per acquisire un’informazione, per leggere qualche pagina del libro che ho comprato e che tanto mi appassiona.

Giornate per cogliere il tremito, per seguire con gli occhi quelle due macchie bianche che volano su Monte Pellegrino, per lasciarsi rapire, per un secondo, dalla cornacchia che mi passa sulla testa mentre incedo sul viale di casa.

I monti circondano la mia postazione nel mondo, le radici sottili che si dipartono dai miei piedi possono raggiungerli ancora con gli ultimi capillari che da esse si propagano. I monti sono la cornice di questi giorni, ed io a scrutarli per vedere se ancora la neve regge.

Ma i desideri mi fanno torto, questi non sono i loro giorni, sono i giorni per la vita, così come essa è.

Questo oggi celebro, per questo oggi ringrazio.

Annunci

4 pensieri su “Questo oggi celebro, per questo oggi ringrazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...