Difficile pure pensare a cosa pensare. La cura, le preoccupazioni, il tempo che passa, i carichi sospesi, tutto finisce per produrre una bolla all’interno della quale precipitiamo a velocità folle attraverso l’universo. Poi magari, per ragioni incomprensibili, la bolla si rompe.

Sprofondo

Non c’è niente che lasci pensare ad un giorno diverso

…poi questo cielo così pallido e terso,

…poi quel sole fra le nuvole immerso,

…poi l’eco di un pensiero che credevo perso,

…poi colgo inatteso e struggente un verso,

e sprofondo, sprofondo, sprofondo nell’universo.

Annunci

7 pensieri su “Sprofondo

  1. …e di nuovo mi ritrovo sommerso
    da un vento potente che mi sembra avverso.
    Poi come una vela, mettendomi di traverso,
    cerco un’altra strada o un giorno diverso,
    furibondo, furibondo, furibondo per il mio essere introverso.

    Liked by 1 persona

  2. Un’immagine molto bella quella della bolla che si rompe. Però anziché sprofondare, io direi volare nell’universo. Guardare tutto da un’altra prospettiva, soffermarsi sulle cose belle – quelle che la bolla ci impediva di vedere – il sole fra le nuvole, un pensiero, un verso…
    Buona serata, Francesco

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...