Una lama di vento sfiorò il tetto di coppi antichi e piegò i rami d’apice del nespolo sui quali resistevano ancora pochi fiori immacolati.

Fu abbastanza perché il profumo giungesse alle mie narici.

Mi appoggiai con una mano al muro di tufi squadrati e sassi di fiume e vidi api bottinare su quei fiori.

Solo un cuore spezzettato in mille frammenti d’ansia evitò che mi fondessi a tanta bellezza.

11 pensieri su “Frammenti

  1. Visto che ho pronto il pranzo, inizio a cercarti le foto più adatte.
    Il testo devo interpretarlo,sai.. a volte sto diversi minuti prima di rinvenire una immagine che ne lascia il più possibile intatto il senso.
    Però questo divertissement mi è di pedagogia…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...