Più ci penso e più mi convinco del fatto che obiettivo inderogabile di questo tempo sia quello di contribuire alla creazione dal basso di una classe dirigente capace di posizionarsi, da qualche parte, fra i Cattivi e i Buoni.

Capace, nel tempo, di contrastare lo strapotere dei Cattivi e di mostrare a tutti l’inutilità dei Buoni.

Capace di annullare la contrapposizione stessa, capace di essere talmente solidale da evitare, al proprio interno, sacche di solitudine che finiscono per produrre un’altra figura della quale non abbiamo affatto bisogno: quella dell’Eroe Martire.

Annunci

2 pensieri su “I Cattivi e i Buoni

  1. All’inizio ti stavo tacciando di manicheismo, poi mi sei stato più chiaro quando ho letto ” di mostrare a tutti l’inutilità dei Buoni”.
    L’Utopia fa parte di noi, Francesco, ma questa che leggo va oltre l’Utopia…
    Dal basso la classe dirigente? Un miracolo, praticamente!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...