A me sembra già straordinario il fatto che siamo riusciti a mandare un piccolo robot (Philae) su una cometa (67P/Churyumov-Gerasimenko).

Voglio dire: mentre quella correva attraverso lo spazio come una pazza, noi (e per noi intendo il genere umano) siamo riusciti a farci atterrare (o dovrei dire “accometare”) sopra un robottino pesante qualche chilogrammo che per qualche tempo se ne è andato in giro riprendendo la superficie della cometa e restituendoci incredibili immagini.

Dopodiché improvvisamente Philae ha smesso di comunicare e noi tutti a chiederci perché e dove fosse finito

Che succede allora? Qualche giorno fa la sonda Rosetta (sempre mandata da noi a corteggiare la cometa) si avvicina a 2,7 chilometri di distanza dalla superficie di 67P/Churyumov-Gerasimenko (mi stupisco veramente che i giornalisti non abbiamo trovato un altro nome) e vede Philae incastrato in un crepaccio della cometa e lo fotografa.

Io lo so che il mio amore per il nostro pianeta potrebbe sembrare poco coerente con la mia passione per l’esplorazioni spaziali (quante cose si potrebbero fare con tutti i soldi che vengono utilizzati nella ricerca spaziale!) eppure in realtà io credo che tutto appartenga ad una mia personalissima visione dell’universo e che in quella visione possano starci il Bioregionalismo, l’Educazione alla Terra, la Cooperazione di Comunità e anche le esplorazioni spaziali, senza entrare troppo in conflitto fra di loro.

Forse tutto è più semplice di così e la verità è che dentro di me si annidano ancora tutta una serie di sogni infantili e per questo vedere l’immagine, restituita da una sonda spaziale che insegue una cometa nello spazio profondo, di un robottino che mi fa pensare al triciclo di mio figlio incastrato in qualche zolla del mio giardino, sinceramente mi ha emozionato. 

Annunci

9 pensieri su “Alla ricerca di Philae

  1. Lo sai che la piccola lo dice sempre? “Voglio andare nello spazio…solo che voi sarete troppo vecchi e non potrete venire…però mi porto Dani, lui guida e io dietro”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...