A Cesare, la mia Farfalla, nel giorno del suo quarto compleanno.

4 anni e 1000 danni

4 anni e 1000 danni

da quel giorno Amore Mio,

quello quando appena fuori

di ho veduto primo io.

 

4 anni e 1000 danni,

col pettuzzo così ampio fra le braccia di un dottore

per capire in un istante:

“Non c’è limite all’amore!”.

 

4 anni e 1000 danni

per irrompere in un terzetto

con pareti così alte

ti calasti giù dal tetto.

 

4 anni e 1000 danni

per aprire qualche falla

non usasti mai la forza,

ci bastava una farfalla

 

4 anni e 1000 danni

con un ciuccio, una pezza

e un carattere diamante

ci hai insegnato la dolcezza.

 

E se dopo quattro anni

(ed i danni di cui prima)

oggi un poco spaventato

(perdonatemi la rima)

tu mi chiedi se il fato

pensa di serbarmi ancora

poco o molto a te accanto.

 

Prima che l’ora scocchi

e sia il tempo di andare

io ti dico che son tre le cose a trattenermi tanto:

della mamma i grandi occhi,

di Zaccheo carezze rare

e, a far limpidi i miei giorni, il tuo dolce e rauco canto.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...