Un poco biblica, un poco sofferta. Con dentro tutte le cose che mi appartengono e che, quando non chiudono in una bella poesia, sembrano persino un po’ ridicole.

Comunque sia: eccone un’altra. 

Quale medicina.

Quale medicina mi darai, Signore,

Per placare questo male che mi rovina il cuore

E fa piccola l’anima.

Quale segno giungerà da Te

Ad arginare il tempo che queste mani, ischeletrite

Da un inverno repente, non sanno fermare.

Giungerà forse la speranza

Come sole fra le nuvole all’orizzonte?

Giungerà forse la speranza

Come libeccio a contrastare lo scirocco?

Giungerà forse la speranza

Come l’alba per le scolte di guardia sugli spalti?

2 pensieri su “Quale medicina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...