Una poesia veramente profetica. Della quale oggi sottoscriverei ogni singolo verso. Direi anzi che ha oggi un valore più profondo di quando la scrissi (presumibilmente una trentina di anni fa). A colpirmi è il fatto che da una vita non faccio altro che tritare e ritritare le solite quattro cose.

Voglio adesso

Voglio l’onda che si rompe

Nel mare, sulla rena

Non il dolore, né la pena

Della città che corrompe.

 

Voglio il vento negli occhi

Fra i capelli, sul mio viso

Non il pianto, né il sorriso

Di una vita senza sbocchi.

 

Voglio un mondo che abbia un senso

Voglio dare ad ogni momento

Un peso più lieve, un ritmo più lento.

Non paura né dolore in ciò che penso.

 

Voglio correre i sentieri,

Voglio rendere i pensieri

Più vissuti, più puliti.

Non più gesti, non più liti.

 

E ridendo la mia vita

E prendendo la mia sorte,

Prima che chiudano le porte,

Non dirò che sia finita.

Annunci

15 pensieri su “Voglio adesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...