Non scrivo molto d’amore. O forse non lo faccio in maniera tradizionale, ci giro intorno come si conviene ad un uomo della mia età.

Non leggo molto d’amore. Lo faccio soltanto quando trovo qualche cosa di veramente speciale.

Accade ogni tanto, frugando fra i blog scritti da persone che seguo, di trovare “qualche cosa di veramente speciale” che parli con le parole dell’amore.

E’ accaduto ieri leggendo un post di Mymyricae (che seguo assiduamente anche se i suoi post sono rari come lo sono tutte le cose belle).

Con il suo permesso lo riporto di seguito.

Hansel e Gretel

Io mi ci perdo tra i temporali della tua testa, ma mi ritrovo poi negli arcobaleni dei tuoi sorrisi e non parlo della tua bocca, ma dei tuoi occhi, che fanno di me un animale addomesticato, che fanno di te il semaforo delle mie intenzioni.

Io mi ci perdo tra le ombre dei tuoi silenzi fastidiosi, ma mi ritrovo poi nei tuoi abbracci troppo lunghi, e non parlo delle tue spalle, ma del battito del tuo cuore, che fa di me un metronomo impazzito, che fa di te la culla dei miei incubi.

Io mi ci perdo nell’immensità dei tuoi baci , ma mi ritrovo poi nella delicatezza delle tue mani e non parlo delle tue dita , ma della tua dolce anima, che fa di me una bambina sedotta, che fa di te un leone per i miei pensieri piú fragili.

Annunci

2 pensieri su “Gemme rubate a Mymyricae

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...