Io oggi celebro.

Sono passati 36 anni.

E’ difficile crederci ma è così.

36 anni da quando, in quella bella mattinata di maggio, ci siamo incontrati all’ingresso di quella galleria che allora odiavamo perché rappresentava l’inizio della fine, il simbolo tangibile di un popolo incapace di tutelare la propria storia, la propria terra.

Eppure quel giorno abbiamo cominciato a raccontare una storia diversa. C’è chi dice che eravamo in 10.000, c’è chi dice che eravamo in 3.000. Io so che eravamo in tanti. Tanti quanto non eravamo mai stati, tanti quanto non saremmo più stati.

Quel giorno ha avuto inizio la storia della tutela ambientale in Sicilia. E’ nel mito l’istituzione dello Yellowstone National Park in America, è per me evento indimenticabile, speranza nuova, evento da raccontare, cantare e tramandare quella che da quel momento abbiamo imparato a chiamare “la Marcia dello Zingaro“.

Da li ad un anno per una serie di misteriose coincidenze (ma soprattutto per un’opinione pubblica ancora capace di esprimere un pensiero forte) il Governo di questa regione varava la prima legge a tutela dell’ambiente siciliano e contemporaneamente istituiva la prima riserva naturale: lo Zingaro.

Anni prima che l’Italia avesse una legge quadro la Sicilia si dotava della sua legge. Avrebbe, una volta tanto, fatto scuola e giurisprudenza.

Da quel momento prima 18 riserve, poi un parco, poi altri parchi, altre riserve, innumerevoli siti di interesse comunitario, zone a protezione speciale per gli uccelli. Il 10, il 12% del territorio regionale protetto. Ancora prima che l’Italia si ponesse come obiettivo quello del 10% noi lo avevamo raggiunto.

Perché nessuno racconta questa storia? Perché oggi dobbiamo assistere ad una mortificante demolizione di tutto quello che è stato fatto in oltre trentanni  nella generale indifferenza?

Per me, per tutte quelle persone che hanno creduto in questa storia e per essa hanno impegnato, a volte addirittura sacrificato, tutta la propria vita: è tempo di ripercorrere quel sentiero.

7 pensieri su “La marcia dello Zingaro

  1. Grazie Francesco e grazie a tutti i custodi della natura siciliana. Mi sento piacevolmente custode e responsabile della mia TERRA, verso chi mi ha preceduto e verso chi mi seguirà!

    "Mi piace"

    1. Sento, sebbene non sia siciliana, di dover esprimere i sentimenti del mio apprezzamento verso chi come lei opera in modo così meritorio.
      Ho il suo stesso sentire verso Madre Terra.

      "Mi piace"

  2. Sarebbe bello che molti siciliani rivendicassero questo tuo pensiero, ad esempio quelli che “c’erano” (3 o 10 mila non fa differenza) questo permetterebbe a molti di noi di conoscere verità sepolte, anzi volutamente sepolte. Grazie.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...