Il mio “sconforto socio-ambientale” dura da tempo. Tanto tempo per me, poco per la nostra specie, un soffio per il nostro pianeta.

Questa poesia scritta almeno una trentina di anni fa (che in fondo dimostra come la stessa questione possa essere affrontata con stili molto diversi) ne è testimonianza.

L’ultima poesia

Tutto è stato scritto,

Tutto è stato fatto,

Forse però a noi turisti

Del tutto organizzato

Ci sarà dato di raccattare,

Da un bollettino di guerra,

O dalle previsioni del tempo,

Poche storte parole

Per comporre l’ultima poesia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...